Vivofit 3, l’ultima versione dell’activity tracker entry-level di Garmin

garmin-vivofit-3-test

[Articolo aggiornato: agosto 2023]
Garmin presenta il braccialetto connesso Garmin Vivofit 3, una versione migliorata del vecchio Vivofit 2. Si tratta di un activity tracker di fascia entry-level.

Si tratta di un activity tracker di fascia entry-level, con un prezzo inferiore a 100 euro. È in concorrenza con altri tracker a basso costo come Fitbit Alta, Fitbit Charge e Misfit Ray.

Questo modello si distingue per la sua nuova funzione, il Move IQ. Si tratta di un software sofisticato. Rileva automaticamente le diverse attività, come camminare, correre o nuotare.

Grazie a questa funzione, il tracker è in grado di stimare con precisione le calorie bruciate durante l’attività fisica.

Come il suo predecessore dello scorso anno, questo tracker non offre il GPS. Non offre il rilevamento della frequenza cardiaca o gli avvisi di vibrazione.

È un activity tracker di base.

Garmin Vivofit 3: un nuovo lifting

garmin-vivofit-3Se seguite da vicino l’evoluzione di questa gamma, noterete che Garmin Vivofit 3 presenta due importanti cambiamenti.

Il primo riguarda il design e, più in particolare, lo schermo.

Quest’ultimo si è notevolmente ridotto di dimensioni rispetto alla prima versione e anche la risoluzione del display è diminuita.

È un po’ un passo indietro per il marchio, visto che gli utenti apprezzavano il vecchio schermo. A quanto pare, però, questo cambiamento è la risposta al nuovo lifting intrapreso dal marchio.

Il marchio ha sempre privilegiato la sostanza rispetto alla forma. Si è sempre affidato alla robustezza e alla durevolezza, dando poca importanza al design. Ma i tempi stanno cambiando.

Di fronte ad altri rivali che hanno ripensato e perfezionato il loro design, il marchio si è trovato costretto a rivedere il proprio stile.

I suoi progettisti hanno quindi deciso di abbandonare il modello austero del classico activity tracker. Il risultato è un piccolo oggetto bello e favoloso, con braccialetti intercambiabili e una selezione speciale per le donne.

C’è anche una selezione realizzata dal designer Jonathan Adler.

Tuttavia, la finitura di questo nuovo modello rimane più strutturata. Anche il design è lontano dall’essere una vera minaccia per FitBit o Misfit. Il marchio continua a fornire braccialetti aggiuntivi che hanno ancora un aspetto economico.

La nota positiva è che il cinturino è leggero e comodo da indossare. È disponibile in due misure (normale ed extra large). Questo lo rende facilmente adattabile a tutte le dimensioni del polso.

Il nuovo meccanismo di chiusura offre una maggiore sicurezza.

Per chi nuota, è impermeabile secondo lo standard 5ATM. In altre parole, è impermeabile fino a 50 metri senza problemi.

Sopra lo schermo si trova un unico pulsante fisico. Questo è l’unico modo per navigare ed esplorare le varie funzioni del tracker.

Garmin Vivofit 3: tracciamento dell’attività

Garmin Vivofit 3 : Activity trackingPer quanto riguarda il rilevamento delle attività, Garmin Vivofit 3 offre funzionalità di base.

Si tratta delle stesse funzioni presenti in tutti gli activity tracker di base, con in più alcuni piccoli extra.

Ad esempio, conta il numero di rampe di scale salite, la distanza percorsa e le calorie bruciate. Inoltre, tiene traccia della durata e della qualità del sonno.

L’accelerometro integrato è in grado di misurare anche l’attività su tapis roulant, anche se la precisione su questo punto lascia a desiderare.

L’assenza delle funzioni di frequenza cardiaca e di altimetro significa che dovrete affidarvi alla vostra vecchia fascia cardio per monitorare queste misurazioni.

Registra automaticamente le attività svolte e i minuti di attività intensa. Supporta anche Muovi IQ.

Questo software riconosce automaticamente il tipo di attività svolta e consente di registrare le statistiche tramite l’applicazione Garmin Connect associata.

Alla prova pratica, questa funzionalità rimane basilare e limitata. Infatti, registra solo la durata dell’attività e l’ora di inizio.

Tracciamento del sonno

Questo braccialetto connesso analizza il sonno. I risultati sono soddisfacenti.

Il contapassi non è meno soddisfacente. È chiaro che gli algoritmi utilizzati negli activity tracker variano da produttore a produttore. Così come la precisione.

A questo punto, bisogna solo assicurarsi che i dati raccolti non siano anarchici o molto lontani dalla realtà.

L’accuratezza delle statistiche è ovviamente relativa per modelli di questo tipo.

Promemoria delle attività

D’altra parte, i tracker progettati da questo marchio sono rinomati per la loro efficacia. Si distinguono in particolare per la barra di avviso di movimento.

Quando la barra di inattività è piena, il tracker emette un segnale acustico per invitare l’utente a muoversi. Anche se la barra è piccola e discreta, questo non impedisce al segnale acustico di avvisare l’utente.

In conclusione, la possibilità di personalizzare gli obiettivi in base ai propri progressi è un punto di forza di questa nuova gamma.

Interfaccia utente e applicazione

garmin-vivofit-3-user-interface-and-applicationGarmin Connect è un po’ più complicato da usare rispetto a FitBit. FitBit o Misfit.

Questa applicazione contiene molti menu a discesa. Questo rende molto difficile l’utilizzo da parte di un principiante del mondo degli activity tracker.

La scheda istantanea offre una rapida panoramica dei passi fatti e di quanto si è dormito. Consente inoltre di collegarsi a MyFitnessPal per accedere ai dati sulle calorie.

Continuando a scorrere, si avrà accesso a dati ancora più dettagliati.

Ovviamente non potremo visitare tutte le sezioni offerte. Alcune ci sembrano inutili, come il negozio Garmin Connect IQ. Questo negozio è appositamente dedicato ai prodotti top di gamma e agli smartwatch del marchio.

Garmin Vivofit 3 offre anche la possibilità di personalizzare alcune funzioni di base. Tra queste, la disattivazione dei toni di avviso Move o la scelta di una diversa interfaccia dell’orologio.

Tuttavia, la modalità split-screen è poco utile con uno schermo così piccolo.

Un ultimo punto da menzionare è Garmin Insights.

Il produttore chiarisce che non è sufficiente registrare le statistiche sull’attività, ma è necessario contestualizzarle.

Nascosta nelle impostazioni, questa opzione consente di ricevere notifiche in base ai progressi compiuti e agli obiettivi prefissati.

Non è il massimo in termini di coaching intelligente. Ma è un altro punto positivo da aggiungere al vostro account.

In compenso, sarebbe stato bello se questa opzione fosse stata facilmente accessibile.

Autonomia e batteria

Con questo modello non è necessario un cavo o un tempo di ricarica. Questo dispositivo utilizza batterie CR1632, che di solito si trovano negli orologi analogici.

Non dovrete quindi preoccuparvi di procurarvele presso il vostro negozio di fiducia. Grazie a queste batterie non è necessario preoccuparsi di ricaricarle e durano a lungo.

Il produttore dichiara una durata della batteria di 1 anno per questo modello.

Garmin Vivofit 3: prezzi e accessori

garmin-vivofit-3-prices-and-accessoriesDisponibile online, il Garmin Vivofit 3 è in vendita sul sito ufficiale del produttore a 99,99 euro.

I braccialetti intercambiabili costano da 29,99 a 39,99 euro e sono disponibili in 9 diverse referenze.

Altri accessori sono disponibili presso il negozio ufficiale del produttore. Tra questi, la custodia, che costa 15,99 euro, e la clip da cintura, che costa 29,99 euro.

I prezzi degli accessori e dei braccialetti sono un po’ alti. A quanto pare questa è la nuova ondata su cui stanno cavalcando tutti i produttori di activity tracker.

Evaluation
Cet article vous a plus. Notez-le
[Total des votes: 0 Note totale: 0]

Partagez votre avis

Votre email ne sera pas affiché.


*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.